Apprendimento naturale , evoluzioni di Francesco e mie riflessioni

E’ tanto tempo che non scrivo un articolo, il tempo con le mie attività lavorative è sempre poco e il tempo libero  preferisco dedicarlo a mio figlio, che quando non sta con me sta con suo padre,  ma ci tengo tanto a questo blog e quindi sono qui per aggiornarvi finalmente.

Facendo apprendimento naturale o unschooling con mio figlio, non seguiamo programmi e non facciamo lezioni imposte, lasciamo a nostro figlio i suoi tempi e ritmi di imparare secondo la sua curiosità ed esigenza, proprio come fanno i bambini piccoli che imparano a camminare e parlare senza lezioni , ma imparano lo stesso semplicemente perchè vivono in un ambiente dove si cammina e si parla e sono seguiti da genitori amorevoli.

Francesco ha iniziato a dire la prima parola ( mamma) a 6  mesi, poi verso i 2 anni diceva circa 40 parole ma in modo molto “bambinesco”. A 4 anni parlava si, ma spesso non si capiva nulla perchè non sapeva dire varie lettere (F,V,R  e STO-STE e SCI-SCE). Seguendo quello che lui voleva fare, ovvero il suo gioco preferito, quello di far parlare omini, alla fine a 5 anni imparò a dire bene la F e la V,  STO-STE e per la prima volta comparve la R (http://lacasadiserendippo.altervista.org/viva-marlene-e-la-comparsa-della-erre/).  A  6 anni anche la R fu definitivamente acquisita e infine anche  la sillaba SCI, SCE che prima diceva alla romagnola  ( ne scrissi in questo articolo: http://lacasadiserendippo.altervista.org/sce-sci-scemo-disegno-disegnare/).

Per la lettura e scrittura sembra avere tempi altrettanto lunghi. Per quanto si sia interessato alle lettere poco prima dei 5 anni,  sta imparando a leggere davvero non da molto. Al momento sa leggere si ma è ancora lento. In questo periodo sta leggendo quasi tutti i giorni 5 minuti, io lo invito a leggere caldamente, ma se non vuole si fa un altro giorno. Sa scrivere, quando vuole lo fa ma in stampatello maiuscolo. Ieri eravamo da amici homeschoolers e stavo facendo con i bambini il divertente gioco delle notizie flash.In questo gioco in pratica si scrivono delle notizie inventate su dei foglietti, le notizie devono essere cose volutamente stupide , assurde, paradossali,  poi si piegano i foglietti e si mettono in un contenitore. A turno si pesca un biglietto, con molta serietà ci si siede da soli di fronte agli altri e con tono da telegiornale molto serio si legge la notizia. La risata è assicurata ed è un gioco molto divertente per i bambini . Di solito Francesco quando facevamo questo gioco voleva sempre che scrivessi io per lui le notizie e invece ieri per esempio ha voluto lui scriverne alcune molto brevi e devo dire che non ha fatto poi tanti errori.

Ho passato momenti in cui mi preoccupavo che mio figlio non dimostrasse maggior interesse per leggere e scrivere, è dura essere un genitore unschooler senza farsi influenzare dalle aspettative sociali,  poi grazie a Melissa ho letto questo articolo l’ unschooling visto con gli occhi di una mamma insegnante e mi sono rasserenata!

Ultimamente sto sempre di più pensando alla stranezza della vita. Quando mio marito ha perso il lavoro è stata per noi tragedia, sono dovuta tornare a lavorare, pensavo che avrei avuto troppo poco tempo per mio figlio e che avrebbe potuto risentirne.

Ma invece forse è più giusto pensare che la vita (o Dio per chi ci crede come me) abbia voluto costringermi a non riservare il mio talento solo per mio figlio, di fatto io faccio aiuto-compiti, baby sitting ed animazione in feste per bambini, sono brava, ( lo dico senza falsa modestia perchè ho un talento naturale) e mio figlio che spesso può venire con me se vuole, oltre ai suoi amici del parco, sta di fatto trovando altri amichetti con cui giocare  e tante altre diverse situazioni e relazioni da cui imparare.

IMG-20151124-WA0001 (1)

In questa foto ci sono io durante il mio lavoro di animazione ad una festa di compleanno, dopo improvvisazione teatrale, 10 minuti di lettura recitata e poi tanti giochi a tema con caccia al mostro finale.

Per chi è curioso qui potete vedere l’ altro mio blog sulle animazioni: http://bambinimilano.altervista.org/

2 thoughts on “Apprendimento naturale , evoluzioni di Francesco e mie riflessioni

  1. Ciao Graziella!!
    Che bello rileggerti e avere vostre news! 🙂
    Siete davvero speciali ed è sempre un piacere leggere delle vostre evoluzioni e delle nuove scoperte di Francesco. Grazie per la condivisione e per gli spunti di riflessione che offri a noi tutti che ti leggiamo!
    Un abbraccio
    Valentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*