Esercitarsi nelle addizioni giocando a carte

Francesca e Gioele hanno regalato delle carte da gioco per bambini a mio figlio. E’ un po’ che ci penso di insegnare a Francesco a giocare a scopa ad esempio con queste carte, così che giocando possa automaticamente esercitarsi a contare e fare le addizioni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il gioco della scopa è molto semplice, con una delle tre carte che si ha in mano, si cerca di prendere le carte sul tavolo. Si può prendere o la singola carta di uguale valore, o più carte la cui somma faccia il valore della carta che si ha in mano. Quando poi con la nostra carta riusciamo a prendere tutte le carte sul tavolo, allora ecco che si fa scopa e la scopa vale da sola 1 punto.

Se non si può prendere nulla, si scarta una carta sul tavolo.

Si prende sempre un punto: se si hanno più carte, se si  ha il 7 bello ( quello di denari ), se si hanno le carte di denari e ad ogni scopa fatta.

Il re vale 10, la regina 9, il jack 8.

Ovviamente queste carte per bambini non hanno i denari e dunque abbiamo trasformato tutte le carte verdi in denari e dopo poche spiegazioni abbiamo giocato.

A Francesco è piaciuto molto e ha voluto farlo più volte e per più giorni.

Poi oggi l’ho sorpreso mentre faceva per conto suo tutte le addizioni che riusciva a fare con le carte da gioco, come da foto sotto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

 

Precedente Le cornici delle forme o incastri metallici Successivo Idee e materiali per il futuro: tabelline

Lascia un commento