Il gioco del negozio con fac-simili degli euro e lettere col kapla

Ieri Francesco ha voluto giocare al negozio, sono giorni infatti che maneggia per conto suo tante banconote e monete fac-simili degli euro e voleva poterli usare in modo ancora più creativo in un gioco di ruolo.
Abbiamo preso delle vere etichette e ci abbiamo scritto su tanti numeri, facendo finta che fossero i cartellini dei prezzi e Francesco li ha sistemati su i tanti oggetti che aveva esposto nelle “vetrine”.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Con una cassa giocattolo da supermercato, ci alternavamo a fare i cassieri  sommando i prezzi dei cartellini. Il pagamento veniva effettuato con le banconote e le monete fac-simili degli euro. Così Francesco ha potuto allenarsi  in un attività quotidiana molto utile, dovendo pensare a quali tagli di banconote preparare per pagare e quale resto dare, si è trovato di fronte a somme e sottrazioni ben oltre il 20!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Per aiutarlo a capire quali tagli di banconote dare per pagare o l’entità del resto, abbiamo usato assieme l’abaco. Ancora non riesce a fare da solo somme e sottrazioni oltre il 20, ma giocando intanto inizia a capire qualche meccanismo e con l’abaco tutto diventa semplice.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In questi giorni si diverte come sempre a  fare lettere con tutto anche con il kapla. E scrive  piccole parole varie anche se nella foto sotto non si vedono.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Precedente Al parco d'autunno e ricordi estivi... Successivo Le sillabe e prime letture corrette di parole semplici

Lascia un commento