Il lego e la simmetria

Francesco ha sempre un po’ di febbre e così rimaniamo chiusi in casa. Ieri ero impegnata in faccende varie e Francesco ha giocato per molto tempo da solo al lego. A un certo punto vado da lui per vedere come sta e scopro che aveva costruito con il lego duplo questa  particolarissima costruzione:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Rimango sbalordita dalla complessità costruttiva del manufatto e dalla sua perfetta simmetria in ogni più piccolo particolare, insomma ha sempre solo 5 anni! Così parlo a Francesco di come quest’oggetto da lui costruito fosse perfettamente simmetrico. Gli spiego cos’è la simmetria mostrandogliela sulla torre da lui costruita.Gli chiedo di parlarmi di come ha fatto a costruire questo manufatto.

Subito dopo lui mi coinvolge in un gioco di drammatizzazione con gli omini del lego duplo e che ha come scenario la torre creata da lui. Finito questo gioco continua per altro tempo a giocare da solo e crea altri oggetti molto complicati, come ad esempio un autobus per dinosauri, tutti basati sul concetto di simmetria.

Così possiamo verificare che negli oggetti ci sono diversi piani di simmetrie, la torre da lui costruita inizialmente senza l’omino sopra, era simmetrica rispetto a due piani, l’autobus dei dinosauri invece simmetrico rispetto ad un solo piano.

Precedente Disegno murale e i nostri libri preferiti della sera Successivo Dalla progettazione facilitata via web, alla realizzazione pratica

2 commenti su “Il lego e la simmetria

Lascia un commento