Intervista da scrivere, arretrati, downoload carte delle nomenclature di lego (flash cards) e fumetti.

001

C’è stata un intervista scritta a cui rispondere per un sito web in questo periodo, che mi ha impegnata davvero molto e ha assorbito tante delle mie poche energie disponibili per scrivere. Se la pubblicheranno vi farò sapere il dove e il quando. Se non la pubblicheranno renderò pubblico qua lo scritto.

E’ stata per me un’occasione importante di ri-riflessione su tanti temi a me cari e credo proprio che sarà la mia “arma” contro i pregiudizi di parenti e amici che non capiscono cosa stiamo facendo con nostro figlio, almeno per far comprendere che non siamo pazzi, ma stiamo solo seguendo pratiche pedagogiche peraltro già vecchie di decenni e già sperimentate.

Quindi ho un elenco di aggiornamenti da compiere su tante cose che abbiamo fatto, ne faccio un elenco breve qua, perchè non so come e quando riuscirò a mettermi in pari, visto che sicuramente nel frattempo faremo tante altre cose e non ha senso che io cerchi di essere un’ ottima blogger sacrificando però mio figlio!

Ha voluto andare in ludoteca e provare da solo una lezione di motricità per bambini con un maestro, ma non era purtroppo  lo stesso splendido  maestro con cui si era trovato tanto bene prima.

Ho creato la scatola per l’alfabeto mobile in stampatello minuscolo e ho quasi finito di ritagliare tutto questo alfabeto dopo averlo stampato e plastificato.

Francesco ha fatto dei fumetti con il lego, grazie al sito della lego http://city.lego.com/it-it/comic-builder/builder/ e ne abbiamo stampato uno molto breve e tanto carino ( le frasi le ho scritte io sotto sua dettatura ), ma può essere per lui un buon esercizio di rilettura continua.

002

Ovviamente praticamente ogni giorno fa il suo gioco di drammatizzazione con centomila storie diverse di alieni che sembrano cattivi e invece sono buoni, la novità è stato provare a giocare in tre con questi omini lego, anche col babbo che si è prestato al gioco e ha realizzato un personaggio completamente pazzo e molto simpatico.

Abbiamo completato altri libri di fiabe sulle lettere della collana di Nicoletta Costa , anche su questi libri sono davvero in arretrato con gli aggiornamenti! Anche se Francesco conosce già tutti i suoni delle lettere fino alla Z, con questi libri finora siamo arrivati alla Q, c’è stato un blocco per qualche tempo per colpa mia.

Ma veniamo all’argomento centrale dell’articolo: le carte delle nomenclature o flash cards.

Da un po’ di tempo mi frulla l’idea di riproporre a mio figlio questo gioco con le carte, lo faceva già da piccolo senza mai sbagliare, solo che ora lui sa riconoscere tutti i suoni dello stampatello e quindi volevo riprovare con lo stampato maiuscolo.

Ma sul bel sito de Lapappadolce le scritte non sono mai in maiuscolo, perchè in stile montessoriano introducono prima il corsivo e il minuscolo:

http://www.lapappadolce.net/metodo-montessori-schede-delle-nomenclature-per-parole-di-tre-lettere/

Mettermi io a creare le stesse figure con la scritta sotto in stampatello era troppo lungo da realizzare. Allora ho provato a fare delle fotocopie del libro di Topo Tip dove ci sono tante figure con sotto il nome scritto in stampatelloLe ho stampate, plastificate, ritagliate e a mio figlio non interessano per nulla! Per fortuna ne avevo realizzate poche solo per una prova!

Allora mi è venuto in mente di assecondare i suoi interessi sul lego facendo delle flash cards con il lego e perchè non mi è venuto in mente prima?

Ma anche qua volevo qualcosa di veloce da realizzare ed ecco ieri sera l’idea  pronta su un piatto d’argento: questa magnifica attività del sito della lego di creare fumetti che mio figlio stava facendo: http://city.lego.com/it-it/comic-builder/builder/

Perchè non utilizzarla per fare flash cards? Abbiamo provato assieme io e mio figlio, il suo interesse per il momento si è visto alto, perchè ha voluto partecipare alla preparazione.Ed ecco che davvero è stato semplicissimo e velocissimo farne alcune, è bastato selezionare il layout con tante finestrelle e il tutto è stato fatto molto velocemente, provare per credere!

Qui vi allego due file di carte delle nomenclature o flash cards già  pronte.

Queste sono più belle: flash cards lego ( attenzione mi sono accorta che per sbaglio c’è anche una pagina bianca alla fine e non ho tempo ora di provare a tagliarla via!)

Anche queste vanno bene, ma hanno la cornice attorno alle scritte: comic

Vi dirò poi se a mio figlio effettivamente piaceranno e se saranno per noi utili per imparare effettivamente a leggere.

 

Precedente Il libro di Topo Tip dell'alfabeto e il computer dell'Uomo ragno Successivo Con Luciana, Francesca e Gioele al laboratorio sulla costruzione del giocattolo (Cascina Cuccagna)

Lascia un commento