La scatola per l’alfabeto mobile in mdf

Abbiamo l’alfabeto mobile grande in mdf, ma lo dobbiamo ancora finire di colorare e stiamo aspettando il colore che ho riordinato per terminarle. Nel frattempo ho trovato una scatola grande di cartone, dove ho ricreato con del cartoncino di recupero tutte le sezioni interne per posizionare  l’alfabeto  e nel giusto ordine.( Non come nel mio esempio sopra!;-) )  .

Solo che tra imprecisioni, arrangiamenti  e scotch di carta vario, l’effetto finale non era per nulla un granchè:

Così ho proposto a Francesco di colorarla insieme con le tempere, che abbiamo già in casa e gli ho chiesto di che colore la voleva colorare, lui mi ha risposto:” Di tutti i colori!

Ed eccoci all’opera:

Francesco come al solito si è voluto esercitare nel mescolare i colori per crearne degli altri e ha dipinto completamente da solo le fiancate della scatola, che secondo me sono magnifiche.

Invece per l’interno della scatola io ho cercato di aiutarlo, ma debbo dire che dove passavo io il risultato era ben peggiore del suo magnifico saper accostare i colori. Infatti nel risultato finale le caselle più belle e centrali le ha fatte lui, mentre quelle  tutte blu del basso e  color prugna-grigio in alto la sottoscritta e ..si vede!

Precedente Ancora gli antichi romani e altri popoli antichi. Successivo Il nostro alfabeto mobile dello stampatello maiuscolo in legno mdf

2 commenti su “La scatola per l’alfabeto mobile in mdf

  1. se questa non è arte, signori miei! 🙂 L’effetto ondoso degli scompartimenti da te creati uniti alla fantasia pittorica di Francesco hanno creato un pezzo d’arte unico! Ma lo sai che anche io ho le tue stesse tempere? Solo che la mia bimba a differenza di Francesco non apprezza quel tipo di colori, e non ama nemmeno la pittura con le dita: solo pennelli ed acquerelli, e per disegnare le penne a biro. E comunque la tua idea mi è stata di grande ispirazione: grazie! Noi al momento siamo presi dalla creazione di libri (fogli di cartoncino da noi rilegati con filo di lana riciclata) sui facciamo del collage (con colla di farina). Credo che se ci mettessimo a collaborare insieme Graziella, ne faremmo di cose! – un abbraccio

    • lacasadiserendippo il said:

      Grazie Graziana per il tuo apprezzamento! Si peccato per la nostra distanza geografica, penso anch’io che collaborando ne potremmo fare di cose!Un abbraccio!

Lascia un commento