La socializzazione con gli altri bambini è spesso troppo mitizzata.

L’altro giorno sono stata come faccio spesso  al parco con mio figlio. Nel giro di non molto tempo sono arrivati all’incirca 5 suoi amichetti e tutti insieme giocavano molto bene, tanto che a un certo punto fingevano spontaneamente che ci fosse la neve e si rotolavano per terra tutti insieme felici.

In tutta la nostra giornata normale, mi erano sembrate queste le ore nelle quali lui si fosse divertito di più, così la sera ho domandato a mio figlio quale fosse stata la cosa che gli era piaciuta di più quel giorno.

 

Lui mi ha risposto così:

1- Giocare con il suo babbo ( non ci gioca molto spesso in effetti)

2- Andare al bar ( siamo andati insieme ad un bar dove ci siamo seduti ai tavolini e ho offerto un caffè ad un mio amico di vecchia data, che mi ha procurato un programma di cui avevo bisogno per il computer e a Francesco ho permesso di prendere le patatine)

3- Fare la spesa 

4- Fare tanti filmini con la webcam ( di questi filmini ne fa sempre tanti, non sono una novità di certo per lui).

Io stupita alquanto, gli ho detto: ” Ma e il parco dove hai giocato così tanto bene con i tuoi amichetti a fare finta che c’era la neve, non ti sei divertito?”

Lui mi ha risposto: “Solo un pochino, ma mi sono piaciute molto di più queste quattro cose

Mio figlio è socievole e da quando ha 2 anni e mezzo che cerca gli altri bimbi, ma io credo lo stesso che la socializzazione e il bisogno di socializzazione con i coetanei sia troppo mitizzato!

Perchè poteva anche starci che avesse preferito giocare con suo padre, visto che ci gioca di rado e poteva anche starci che avesse preferito andare al bar  ( non so se per la presenza simpatica di questo mio amico o se per le patatine   e  la novità  ), ma addirittura ha preferito fare la spesa e fare i filmini!! Cose che fa molto spesso!

Notare poi che mio figlio non va neppure alla materna e dunque non poteva avere già fatto il “pieno” di socializzazione coi coetanei e al parco lui è libero di andare o non andare, di giocare o di non giocare, di stare da solo o in compagnia.

Precedente Turaccioli e stuzzicadenti per creare e giocare... Successivo La socializzazione di un homeschooler (critica)

5 commenti su “La socializzazione con gli altri bambini è spesso troppo mitizzata.

    • lacasadiserendippo il said:

      Purtroppo spesso è così! Ma ci sono anche tanti, sia genitori che “esperti”, che sono davvero convinti che siano proprio i bambini che hanno bisogno della socializzazione dell’ asilo nido, della scuola materna e della scuola primaria ecc ecc anche quando la madre non lavora!

  1. Mi piace il vostro commento, spacciare bisogni lavorativi per bisogni sociali dei bambini, molto comodo per la maggior parte che li lascia a scuola per otto ore. Purtroppo la maggior parte delle persone queste cose non le vede, sono addormentati, pero’ non vengono accusati o messi in discussione, noi invece che ci facciamo delle domande e questioniamo tutto veniamo attaccati regolarmente perche’ mettiamo in crisi il loro sistema di vuote certezze.

    • lacasadiserendippo il said:

      Grazie Gaia ed è vero quello che dici , però ammetto di poter capire anche quelle mamme che devono per forza lavorare e non saprebbero come altro fare, certo dal proprio bisogno lavorativo passare poi a pensare che la scuola e l’asilo sono proprio quello di cui ha bisogno un bambino e per di più per 8 ore al giorno ,…Eppure c’è anche chi la pensa così…!

Lascia un commento