Lego, invenzioni comiche, drammatizzazioni varie,playlist canzoni e pure una torta, (nonostante lo star male!)

Oggi finalmente sto bene, ho solo un poco di catarro e tosse, ma ho passato gli ultimi 4-5 giorni stando molto male con forte mal di testa fisso, raffreddore, tosse, notti insonni per via della tosse ecc ecc
Inoltre il tempo è stato quasi sempre brutto, quindi in questo periodo ci siamo rintanati in casa, io a volte sul divano per lo star male e mio figlio o a giocare con suo padre a uno dei tanti giochi di drammatizzazione o con me al gioco del far parlare gli omini o da solo a giocare con il suo amato lego.

Col lego ha fatto splendide cose come pensare e creare da solo questo studio cinematografico con cabina di regia, che poi è diventato davvero il set di un gioco del parla da lui creato:

Set cinematografico con fari-luce e tanti effetti speciali
Set cinematografico con fari-luce e tanti effetti speciali
Cabina di regia dello studio cinematografico creato da Francy
Cabina di regia dello studio cinematografico creato da Francy
lo studio cinematografico nel suo insieme
lo studio cinematografico nel suo insieme
mamma ho fatto la torre alta quella con l'orologio ( la torre di Londra!)
mamma ho fatto la torre alta quella con l’orologio ( la torre di Londra!)

altri prototipi creati da Francesco:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La new entry è stata il gioco ideato da mio figlio di inventarsi scenette comiche! Mio figlio continuava ad inventarsene, a recitarle e poi a chiedere a me o a suo padre di fare altrettanto!

Francesco si è pure appassionato ancora una volta ai cartoni dello zecchino d’oro come questa play list

http://www.youtube.com/watch?v=YAiX7OUu4nI&list=PL9C0E5B2B462773CE&index=14

dove ci sono anche pezzi che parlano di Galileo Galilei, Mozart ecc ecc

Siamo riusciti almeno a fare in casa una di quelle torte al cioccolato, di cui si comprano le confezioni con già gli ingredienti dentro e le istruzioni, non sarà il massimo, ma a mio figlio è piaciuto molto farla con il mio aiuto e sia Francesco che a mio marito se la sono gustata piacevolmente fino a finirla in pochi giorni! (So fare anche torte più casalinghe ma non era questo il momento per me di farle)

Torta al cioccolato
Torta al cioccolato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sulle scenette comiche, i giochi di drammatizzazioni, sul far parlare omini non ho registrato nulla e so che è un peccato, perchè Francesco si sbizzarisce sempre moltissimo in rocambolesche avventure.

Ad esempio con suo padre, Francesco, si è inventato di aver vinto un milione di euro alla lotteria ed abitare in uno studio nella campagna milanese assieme ad il suo cane dalmata di nome Chiocciola, a cui piacciono sempre i mirtilli e assieme a due pesciolini. Quando il suo amico ( il babbo) vuole andare a trovarlo prima gli telefona e poi al suo arrivo lo trova sempre che beve una bottiglia di champagne, ogni volta chicchieravano a lungo e Francesco offriva sempre anche un sigaro al suo amico. Questo studio era confinante con una fattoria con tutti gli animali, il fattore una volta gli regalò una mucca, ma poi la mucca si nascondeva sempre nel forno (???) e allora Francesco la ridiede indietro al fattore. E

Con me ad esempio altro gioco di ruolo, nel quale io ero una donna ricca che cercava una colf che le pulisse casa e a un certo punto assunse un signore di nome Lindor ( Francesco ) Solo che questo Lindor non puliva per nulla e faceva sempre cose pazze, così io fui costretta a mandarlo via. Lindor se ne andava via per la sua strada,molto triste e quasi piangente, perchè se lui non puliva allora nessuno lo voleva! La signora ripensando bene però alle cose che aveva fatto Lindor ( tante scenette comiche!!) si rese conto che avrebbe avuto molto talento come attore comico e quindi decide di finanziare un film comico con protagonista questo Lindor. Poi sempre questa signora porta da mangiare ai poveri e fonda una casa-ospizio dove ospitare chi è povero e non ha casa e non ha da mangiare. E qui mio figlio voleva che interpretassimo sia i commenti di chi abitava nella zona, tutte persone ricche e snob che odiavano avere un siffatto ospizio nel proprio quartiere e sia le parole buone della signora che aiutava i poveri.

Su questa fantasia di mio figlio temo che la vita reale abbia giocato parecchio. Infatti prima di star male eravamo andati assieme al supermercato e c’era una zingara con una bambina di 1 anno che ci ha chiesto aiuto e abbiamo fatto la spesa anche per lei. Io non stigmatizzo nessuno mai, ma era evidente la stigmatizzazione a cui andava incontro questa zingara. Quindi con mio figlio ne abbiamo parlato di tutte queste cose e poi lui ha voluto evidentemente approfondire facendone anche un gioco di ruolo.

Precedente Al compleanno di Jacopo Successivo Unschooling

Lascia un commento