Lego, lego, lego! (Per costruire, per giocare, per vivere storie, per contare, per fare le lettere, per disegnare ecc ecc)

Francesco ama da sempre il lego, tralascio di parlare di tutte le cose belle che da sempre fa col lego e mi concentrerò solo sulle ultime.

Ultimamente non solo è capace di giocarci per intere giornate, chiedendo a volte a me di giocare con lui costruendo qualcosa, facendo parlare gli omini e improvvisando storie, ma  ha voluto pure fare dei video lego che ho già pubblicato:


http://lacasadiserendippo.altervista.org/lospedale-di-lego-city-che-si-costruisce-da-solo

http://lacasadiserendippo.altervista.org/mamma-come-si-fanno-i-film-di-lego-o-di-pupazzi-con-gli-omini-che-si-muovono-da-soli

Ma  l’ho pure scoperto fare questo disegno col lego, di un onda con schizzo di mare nel cielo bianco!

Onda di mare con schizzo su cielo bianco.

Oggi poi  stava ancora giocando col lego e a un certo punto mi ha chiesto cosa faceva 2+2+4, allora ho preso sia i serpentelli Montessori, sia i regoli  e  ho fatto calcolare il risultato a lui stesso. Ma   mi ha detto che gli serviva per capire che pezzo doveva mettere su tre pezzi di lego, un pezzo da due, un altro pezzo da due e uno da quattro. Così gli ho fatto calcolare il risultato anche col lego come in questa foto:

2+2+4=8 ( con il lego, con i serpentelli, con i regoli)

Tempo fa avevo pure pensato di fare i nostri serpentelli personali con il lego, ma avrei dovuto comprare del lego apposta per non portarlo via a Francesco e così lasciai perdere e ho fatto i classici serpentelli Montessori.

Una gentilissima  conoscente homeschooler mi ha pure consigliato questa pagina di lego-matematica, per il momento non ne abbiamo usufruito, ma mi sembra molto interessante:


http://scuolainsoffitta.com/2012/11/12/la-lego-matematica

Sono giorni inoltre che Francesco crea numeri e lettere con il lego e mi dice guarda mamma ho fatto la V, ho fatto la U, ho fatto la F, la B, la M, ho fatto il numero 1 ecc ecc

Ecco quindi una carrellata di foto con lettere di lego fatte  da mio figlio, purtroppo la M, la X, la O non ho fatto in tempo a fotografarle.

A volte utilizza il lego per classificare i pezzi a seconda del colore o a seconda del tipo.

L’altro giorno ha avuto l’idea di  costruire un cinema da solo, visto dall’alto, come in una mappa e poi ha voluto che anch’io ci giocassi muovendo una donnina di lego e lui faceva pure l’audio del film che si sentiva nella sala, in modo così meraviglioso, che mi è spiaciuto non averlo registrato!

Il cinema ideato e costruito da Francesco. A sinistra l’ingresso con la hall, a destra il negozio che vende i pop corn e le bibite, sul fondo la sala cinematografica con lo schermo e gli omini seduti a vedere il film

Recentemente ha voluto anche che costruissimo insieme una casetta di lego,, sempre vista dall’alto, e poi che facessimo muovere sette personaggi all’interno, facendoli parlare e inventando storie.

La casetta di lego vista dall’alto

La cucina-sala da pranzo di lego

La stanza da letto

Il salotto con l’angolo tv e la scala sul fondo per accedere alla stanza da letto

Lo studio-stanza dei computer

La stanza privata di uno dei personaggi

2 thoughts on “Lego, lego, lego! (Per costruire, per giocare, per vivere storie, per contare, per fare le lettere, per disegnare ecc ecc)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*