Lezione di orientamento, di geografia o di lettura?

Con mio figlio notavamo come anche solo per muoversi ed orientarsi nella nostra grande città sia indispensabile saper leggere!

La vita stessa è dunque il miglior stimolo per imparare,  qualunque bambino cercherà, con i suoi tempi,  di diventare maggiormente competente per far fronte alle reali problematiche del vivere.

Dalla fermata  Bicocca della M5 come facciamo per andare a Zara? Oltre a capire la direzione giusta,  bisogna sapere leggere tutti i cartelli che ti guidano alla  galleria corretta e al giusto binario, pena il perdersi senza dubbio e il non poter viaggiare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E poi per andare a Comasina con la M3 gialla come facciamo?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Persino in ascensore sei perso senza saper leggere nomi e numeri!
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Senza parlare poi di meccanismi ancora più complicati come le macchinette per fare i biglietti. Qui oltre al saper leggere anche saper far di conto è davvero indispensabile!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho anche spiegato a Francesco che in ogni città ogni via ha un nome e dei numeri per identificare i palazzi specifici, abbiamo notato insieme tanti nomi di vie scritte sulle targhe di marmo e tanti numeri civici, sapendo l’indirizzo in questo modo si può raggiungere un luogo anche sconosciuto, magari consultando una mappa dove sono scritti i nomi di tutte le vie della città.

Lezione di orientamento spaziale, di geografia  o di lettura?

Ogni bambino non alienato dalla vita stessa e chiuso in un aula per 8 ore al giorno, imparerà spontaneamente tutto quello che gli occorre per vivere,  se non gli si fa pressioni, se si ha la pazienza di attendere i suoi tempi.

Precedente 2+2 la matematica divertente, spettacolo-gioco al Trebbo Successivo Lettura di brevi parole con la Carotina

Lascia un commento