Memorizzare i numeri fino al 16 grazie al lego

Francesco ha già compreso il meccanismo di contare fino a 100, come ho già postato in altri articoli grazie alle perline Montessori, all’abaco, alle tavole di Séguin, ai giochi del fare finta, alla drammatizzazione.

Ma  sembra avere problemi minori a memorizzare i numeri dopo il 20, che quelli che vanno da 10 a 20. Ovviamente non ho cercato minimamente di fare con lui noiose e programmatiche sedute di memorizzazione di questi numeri, visto la filosofia unschooling e di  apprendimento naturale che sto seguendo , per lasciarlo appunto libero di imparare. In questo modo Francesco ha davvero tanta voglia di imparare e mi chiede spesso per sua iniziativa di nominargli questi numeri, guardando ancora ad esempio anche  il calendario dell’ Avvento fatto da noi e che per questo motivo ho lasciato appeso. Così facendo ha prima memorizzato con incertezze fino al numero  13.

L’ altro giorno ha preso in mano, di sua spontanea iniziativa, un foglietto di omini di lego,  dove questi omini sono elencati in sequenza uno dopo l’altro con il numerino di fianco.

IMG_20130211_0002

Ha iniziato a leggere a voce alta tutti i numeri che ricordava e magicamente e non so come ha detto tutti i numeri giusti fino al 16! Si è anche impegnato spontaneamente da solo a ripetere la sequenza più volte per memorizzarla sempre meglio.

 

Poi ha voluto giocare a dei giochi di memoria inventati da lui , usando il retro di questo foglietto. In questi giochi bisognava ricordarsi a quale omino appartenessero i vari particolari.

 

IMG_20130211_0003

Infine oggi l’ho sorpreso che contava fino a 16 anche sulle tavolette di lego.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Precedente Tavolette in mdf con l'alfabeto tattile in corsivo (Montessori) Successivo Neve! Neve! Neve!

Lascia un commento