Meravigliosi timbri disegnati da Francesco e timbri delle lettere/numeri fai da te

Francesco qualche giorno fa stava giocando con i timbri dei dinosauri e  a un certo punto ha espresso il desiderio di crearsi lui dei timbri. In casa abbiamo vari fogli di gomma crepla  e così  ci siamo messi a creare i nostri timbri, dopo aver visionato questi  video su you tube:

https://www.youtube.com/watch?v=MJ7Cl9thP0o

https://www.youtube.com/watch?v=DaCHomPgzMY

https://www.youtube.com/watch?v=hOHKSX3RSG0

Francesco disegnava i suoi timbri direttamente sulla gomma crepla poi li ritagliava. Io con una penna incidevo sopra il suo disegno le parti che secondo mio figlio dovevano essere ricalcate, per creare effetti di linee o forme varie all’interno del timbro,  poi rifinivo meglio il taglio della figura e incollavo con la colla vinilica le figure create da Francesco su vari materiali di recupero ritagliati ( vaschette di polistirolo e  di plastica trasparente )

CIMG3170blog

I disegni fatti da mio figlio hanno un effetto fantastico come timbri, mi ricordano per certi versi le pitture rupestri delle caverne in epoca preistorica! A me piace tanto sopratutto il mostro-giraffone, ma anche gli omini e il braccio e i vari mostrini e la medusa sono belli!

CIMG3172blog
Il mostro-giraffone fatto da mio figlio che mi piace tanto, notare al suo interno le linee incise con la penna

Ecco a seguire l’effetto dei timbri.

CIMG3173blog
Il mostro-giraffone, notare l’effetto delle parti incise con la penna nel disegno
CIMG3174blog
I due omini creati da Francesco
CIMG3176blog
Un mostrino a sinistra e due meduse a destra
CIMG3177blog
sotto “il braccio di alieno” disegnato sempre da Francesco, sopra la “cacca” sempre disegno di mio figlio.

Mentre Francesco disegnava e sperimentava i suoi timbri, io ho voluto creare anche dei timbrini dei numeri e delle lettere, visto che avevamo già sia numeri che lettere belli e pronti in gomma crepla. Per i supporti ho usato le confezioni dei rullini da ambo le parti, i tappi sia di plastica che a corona, una vaschetta di plastica ritagliata. Importante da tenere presente: i numeri e le lettere vanno incollate al contrario sul timbro per avere poi la lettera e il numero nel senso giusto.

CIMG3178blog

CIMG3181blog

Precedente Pari/dispari e il gioco dei chiodini applicato alla matematica Successivo Le stagioni, l'inglese con video lego e nuovi filmati lego creati da Francesco

Lascia un commento