Mini plastici con il polistirolo

A proposito di questo argomento di geografia: “familiarizzare con i diversi elementi del territorio realizzando con materiali vari, piccole mappe inventate, con alcuni dei principali elementi naturali e/o elementi antropici in rilievo”, abbiamo deciso con mio figlio di realizzare dei piccoli plastici con il polistirolo, Francesco si sarebbe occupato di realizzare un paesaggio di montagna, io di un paesaggio di mare.

Abbiamo preso del polistirolo di recupero e attaccato tra di loro i vari blocchi con stuzzicadenti e colla vinilica. Poi abbiamo tagliato e scalpellato il polistirolo per dargli la forma desiderata e infine lo abbiamo colorato con le tempere.

Francesco si è occupato in totale autonomia del mini-plastico sulla montagna, eccolo al lavoro:

Ecco la realizzazione di Francesco terminata, una montagna con varie sorgenti, dei torrenti, un fiume, una strada e rocce varie:

Ed ecco entrambi i plastici uno di fianco a all’altro:

Precedente Laboratorio di scienze: "Viaggio tra le caratteristiche chimico-fisiche di un biolubrificante" Successivo La terra e il sistema solare. Le stagioni, i giorni e gli anni. I buchi neri e le galassie.

2 commenti su “Mini plastici con il polistirolo

  1. Chiara il said:

    Bellissimo, bravo Francesco !
    non avevo considerato il polistirolo come materiale per plastici, ma l’effetto è davvero bello.
    Fare con le mani resta sempre un ottimo modo per apprendere davvero un argomento.
    Un abbraccio a tutti !

Lascia un commento