Su, giù, centro ( geografia per la seconda elementare)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Mentre su richiesta di mio figlio tagliavo le sue scatole del lego, per attaccare le immagini da lui scelte sulle scatole a scomparti apposite, a un certo punto mi dice:

“Mamma prendiamo  questo pezzo e lo mettiamo in basso in un foglio e scriviamo “giù”, poi prendiamo questo altro pezzo e lo attacchiamo in alto al foglio e scriviamo “sù” e poi questo dei mostri lo mettiamo al centro, così io imparo bene il su , giù e il centro”

 

Io ci sono rimasta!?? Lui in realtà sa già distinguere il su, giù e il centro ad ogni modo l’ho aiutato in questo suo progetto, tirando fuori l’alfabeto mobile e aiutandolo a sentire i suoni delle lettere per scrivere queste tre paroline. Ma il “SU” ha voluto che lo scrivessi io, il “centro” non è riuscito a scriverlo nello spazio che c’era rimasto ed è andato a capo a modo suo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Finito il tabellone, lo abbiamo appeso!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E poi invece ho scoperto che il programma ministeriale di geografia prevede per i primi due anni di scuola elementare di familiarizzare con i concetti logici che dovrebbero servire allo studio di quelle discipline (prima, dopo, sopra sotto, giorni, mesi, anni…)!! Quindi ho un figlio che si autodisciplina davvero bene, anche se con detti concetti logici si sta già ampiamente esercitando da anni attraverso la nostra quotidianità, i nostri discorsi e pure con siti web didattici.

Precedente La drammatizzazione 1:i suoi grandi benefici. Successivo Compagni di gioco un po' speciali (la vera socializzazione non è quella delle scuole!)

Lascia un commento