Viva Marlene e la comparsa della erre.

In questo periodo stiamo lo stesso facendo tante cose, ma per il momento fatico ad aggiornare questo blog, vista pure la situazione in cui versa mio marito e il Natale imminente con tutti gli impegni relativi che gravano solo sulle mie spalle.

Però una cosa la voglio dire: mio figlio ora ha 5 anni e fino un anno e due mesi fa parlava ancora abbastanza male e non riusciva a dire la F , la V ,un insieme di sillabe come -sto- sta-sti- che diceva “zi” e “questi” diventava “quezi”. Ora non solo dice bene F e V e sto, sta,ste ecc ecc ma da poco tempo è comparsa pure la R!!

La prima parola incui è comparsa è stato il nome della sua cuginetta Marlene, quindi grazie Marlene!!Benvenuta R!!

Ed ora sta iniziando a comparire in altre parole come  – forse, parrebbe- e se fa come con la F e la V è solo questione di tempo e la estenderà a tutte le parole.

Il tutto sempre senza forzarlo o correggerlo troppo, lasciandogli insomma la sua naturalità di apprendimento e senza alcuna logopedista..

Anche se credo che il gioco di Fonolandia, di cui ho parlato in un altro articolo, e l’aver introdotto le lettere da scrivere e leggere, ( introdotte perchè in ogni caso è stato lui a richiederlo), possa averlo aiutato ancora di più  anche per il linguaggio, esattamente come sosteneva la Montessori.

 

 

 

Precedente I figli non ci appartengono, ricordi d'estate e salti con gli elastici(Una madre homeschooler lascia crescere libero suo figlio) Successivo Al museo della Scala

Lascia un commento